Mirare al target!

Vogliamo chiarire subito un concetto fondamentale:
internet non è uno strumento per spendere meno o farsi pubblicità gratuitamente, Internet è uno strumento che permette di fare pubblicità in modo diverso. Puoi puntare ad un target specifico ed ottimizzare gli investimenti, perchè internet è misurabile.

Facciamo un esempio banale: che tu sia un agente immobiliare o un costruttore, sicuramente hai utilizzato o stai ancora utilizzando i free press per pubblicizzare gli immobili che hai in portafoglio.

Paghi ad esempio un’uscita settimanale di 150€ dove pubblichi 20 annunci: 5 monolocali, 10 bilocali, 5 ville a schiera. Poniamo per assunto che siano tutte soluzioni in vendita, ma considera che come variabile potrebbe esserci anche una soluzione in affitto.
Il free press viene distribuito nel tuo comune e relativa provincia.

Non sai chi lo leggerà, punti sui grandi numeri e speri di raggiungere qualcuno che sia interessato.
Ti squilla il telefono per un appuntamento e molto probabilmente non sarai in grado di capire da quale canale ti è arrivato quel contatto.

Bene, con campagne AdWords (Google), Yhaoo Researche, Facebook ecc.. puoi raggiungere in modo puntuale il tuo target e pagare solo per i risultati che otterrai.
Un messaggio mirato per il monolocale, un altro per il bilocale ed un altro ancora per la villetta a schiera.

Ogni possibile acquirente di una delle 3 soluzioni in esempio ha un profilo diverso, noi possiamo concentrare su questi aspetti le nostre energie. Ma possiamo anche toccare con mano i risultati. Sapere in tempo reale se il messaggio è corretto, se offre i risultati sperati oppure se dobbiamo modificarlo (con un free press non puoi saperlo, o comunque se vuoi modificare il messaggio devi aspettare la prossima uscita).

Ma fai attenzione!

E’ necessario padroneggiare tali strumenti e le relative tecniche per ottimizzare questi risultati.
Altrimenti sarai fra coloro che dicono “le campagne online non servono a nulla, le ho provate ed ho speso solo soldi!”.

E’ vero! Se fatta male, una campagna AdWords può rubarti più soldi di una slot machine.

Un esempio reale: un’agenzia immobiliare di Bologna ha speso molti soldi in una campagna su Google “Cerco Casa a Bologna”.
I risultati sono stati costi elevati e nessun risultato!

Costi elevati perchè quella combinazione di parole chiave ha un costo molto elevato, risultati scadenti perchè chi cerca casa su internet (o in generale chi cerca casa su qualunque canale) cerca “appartamento in vendita a Bologna massimo 300 mila euro”, oppure “cerco monolocale in vendita a Bologna zona Murri”.

Inoltre, ogni canale ha il suo codice di comunicazione. Una campagna fatta su Google e la stessa campagna fatta su Facebook avranno risultati completamente diversi perchè il codice di comunicazione è diverso.

Possiamo insegnarti ad utilizzare al meglio e trarre vantaggio da questi strumenti, oppure possiamo valutare di gestirli per te se non hai tempo di farlo personalmente.