WikiCasa – Pietro Pellizzari ci parla del Portale degli Agenti Immobiliari

Ho conosciuto Pietro Pellizzari al Real Estate Awards qualche mese fa, dove ricevette il premio come “Miglior Progetto Innovativo Start Up” per WikiCasa e WikiRE.
L’obiettivo è colmare la domanda spinta degli operatori di settore di creare il “Portale Immobiliare degli Agenti Immobiliari”.
A distanza di quasi un anno da quel premio, ho voluto chiedere direttamente alla fonte le particolarità di questo progetto.

wikicasa e wikire Pietro PellizzariCiao Pietro, andiamo subito al sodo: perché www.wikicasa.it è il portale degli agenti immobiliari?

L’obiettivo che WikiCasa.it si propone è di ridare centralità alla professionalità dell’agente immobiliare, sempre più svilita dai grandi portali commerciali.
I principali portali immobiliari italiani consentono ai privati di pubblicare gratuitamente, invitando il cliente a vendere o comprare un immobile da sé, senza bisogno di affidarsi ad un agente immobiliare. Noi non siamo d’accordo, crediamo nel valore del servizio offerto dagli agenti immobiliari, per questo WIKICASA non accetta inserzioni provenienti da privati e da non agenti immobiliari.
Vogliamo ridurre il fenomeno di disintermediazione e assicurare all’utente che cerca immobili online la qualità del dato, garantita dagli agenti immobiliari professionisti.
Basta informazioni inaffidabili, dati mancanti, niente più valutazioni forfettarie effettuate dai portali, serve trasparenza e professionalità nel sistema per far ripartire il mercato.

Che cosa distingue WikiCasa dagli altri portali immobiliari?

Gli agenti con WIKIRE e con WIKICASA non saranno semplici inserzionisti ma potranno diventare soci, veri protagonisti del progetto.  Gli agenti che diverranno soci avranno un canone di abbonamento scontato mentre il sistema di MLS sarà fornito gratuitamente a tutti gli agenti immobiliari regolarmente abilitati.
Gli agenti immobiliari sono stanchi di pagare sempre di più i portali che agevolano la disintermediazione e sviliscono la loro professionalità… facendo le valutazioni al posto loro e invitando il privato a bypassare l’agenzia e utilizzare direttamente il portale… è ora di cambiare: con noi gli agenti saranno protagonisti di un progetto che vuole ridare smalto e business alla categoria.

Siamo come al solito “al cane che si morde la coda”.
Gli agenti immobiliari chiedono “prova gratuita” per provare il servizio.  Senza budget è impensabile offrire un livello di servizio adeguato.
IL SISTEMA ENTRA IN LOOP. Quali suggerimenti?

Lo ripeto, il nostro focus è sugli agenti immobiliari: condividiamo un obiettivo comune ma abbiamo bisogno della loro fiducia.
Li vogliamo dalla nostra parte, perché noi siamo dalla loro.
Noi crediamo nel progetto e ce la stiamo mettendo tutta, ma dipende anche da quanta fiducia ci daranno gli agenti: vogliono continuare a subire le regole dettate dai grandi portali o vogliono finanziare la crescita di un progetto proprio?
Questa è un’esigenza che nasce dagli agenti, noi abbiamo semplicemente creato un progetto in grado di soddisfarla.

L’abbonamento verrà reinvestito al 100% in visibilità aggiuntiva per l’agenzia, tramite campagne di retargeting, pubblicità su Google Adwords, Facebook e attraverso la rete di aggregatori a cui siamo collegati. Ciò garantirà un aumento significativo nei contatti.

A questo punto, gli agenti hanno due scelte:

  1. credere in WIKIRE-WIKICASA e dar vita ad un operatore di sistema che li rappresenti nel web e che sia allineato con i loro interessi;
  2. lasciare in mano ai portali il predominio del web… andando così incontro a una riduzione del loro fatturato dettato dalla maggiore disintermediazione e ad una progressiva riduzione della marginalità causata dai costi crescenti degli abbonamenti.

Grazie Pietro, chiarissimo!
Giusto segnalare la pagina dove ogni professionista (e solo professionista) può registarsi senza alcun vincolo: https://www.wikire.it/register

 

Gianluca Capone

La mia caratteristica prinicipale è saper coniugare le tecnologie web e la capacità di trarre valore per aziende e professionisti. Una visione fuori dagli schemi che porta a differenziarsi sul mercato ed acquisire vantaggio competitivo. “Il segreto degli affari è sapere qualcosa che nessun altro conosce” - Aristotele Onassis

3 Comments

Fabio Burlando

about 11 mesi ago

Ammetto di non conoscere bene wikicasa. Ma quanto può dare sostanza un progetto tale? Non capisco. Non è una sorta di duplicato dell'aborto Cambiocasa? Quanto investimenti può recepire dagli eventi immobiliari? Alquanto perplesso. Che interesse hanno i privati a visitare un portale dove non gli dai la possibilità di trovare i privati? Inutile dirvi perché hanno questo desiderio... L’abbonamento verrà reinvestito al 100% in visibilità aggiuntiva per l’agenzia? Mmmm... Non per polemica, ma per capire. Geazie

Rispondi

Pietro Pellizzari

about 11 mesi ago

Credo che tutte le tue domande siano un po’ ampie ma provo a darti una risposta concisa cmq: “Ma quanto può dare sostanza un progetto tale? Non capisco. Non è una sorta di duplicato dell'aborto Cambiocasa?” Fabio non so se volevi dire cercacasa di FIAIP o se ti riferivi proprio a cambiocasa.it... Lo sostanza che diamo è pari al traffico che generiamo, il traffico è pari agli investimenti marketing, gli investimenti marketing sono proporzionali ai fondi che abbiamo raccolto dagli investitori e dagli abbonamenti. Direi che questo discorso vale per tutti i portali immobiliari. Le principali differenze: • Siamo il più grande portale riservato ad inserzioni di AI abilitati, per numero agenzie, numero immobili e traffico in Italia • Abbiamo un diverso business model (diamo possibilità agli AI di diventare soci) • Abbiamo un revenue model diverso, visibilità premium per gli abbonati • Abbiamo un MLS collegato Nella sostanza non vedo molti legami a parte il fatto che entrambi pubblichiamo inserzioni di professionisti abilitati. “Quanto investimenti può recepire dagli agenti immobiliari?” Bella domanda... spero tanti! Tu non sei interessato ad investire? “Che interesse hanno i privati a visitare un portale dove non gli dai la possibilità di trovare i privati?” I privati se possono evitare di pagare provvigioni, specie la parte acquirente, lo fanno volentieri. Detto ciò gli acquirenti cercano l’immobile giusto. Non esiste il cliente che trova l’immobile perfetto ma dato che ce l’ha in mano un’agenzia rinuncia alla trattativa. I clienti prima di cercare di non pagare le provvigioni cercano un immobile e se sul nostro portale trovano un’ampia scelta ben presentata dai professionisti non vedo perché non dovrebbero consultarlo. A me sinceramente non interessa nemmeno l’utente che cerca “ case da privati” o “ case in vendita no agenzie” o simili su Google, vada pure sugli altri portali. “L’abbonamento verrà reinvestito al 100% in visibilità aggiuntiva per l’agenzia?” Sì in realtà al momento stiamo reinvestendo anche più del 100% di quello che riceviamo dalle agenzie, è molto semplice, se diventai abbonato, io prendo l’abbonamento e lo travaso in attività di online marketing - le medesime dei portali-, es. aggregatori, social network, display, retargeting, portali partner,…

Rispondi

fabio Burlando

about 11 mesi ago

Grazie Pietro, si ho sbagliato... intendevo cercacasa di FIAIP. Per le altre dinamiche non posso reggere il dibattito con te. Non all'altezza. Ti ho chiesto appunto per capire meglio. Grazie Pietro.

Rispondi

Leave a Comment

Please be polite. We appreciate that.
Your email address will not be published and required fields are marked


*

code